Pelle brillante e distesa in ogni occasione. Lineamenti perfetti, un sorriso smagliante e gli anni che sembrano non passare mai. L’anti-aging delle star di Hollywood spesso è fatto di piccole attenzioni e di rimedi naturali. Ecco qualcuno dei loro segreti più importanti, per apparire e per sentirsi sempre al meglio.

Curare la pelle quando si è giovani, per rimanere giovani

La brillantezza del viso di Jennifer Lopez o il sorriso eterno di Julia Roberts hanno una cosa in comune: la cura della bellezza, in ogni piccolo dettaglio, protratta negli anni.
In un’intervista, Harold Lancer, famoso dermatologo delle star con studio a Beverly Hills, ha sconfessato quanti pensano che la perfezione estetica e l’anti-aging siano esclusivo frutto del bisturi. Le star di Hollywood come J-Lo, Halle Berry, Charlize Theron o la Roberts curano la loro pelle ogni giorno in maniera professionale. Fin da giovani, le star hanno pensato a conservare la bellezza al meglio, osservando con estrema dedizione alcune regole. Queste, ovviamente, valgono a migliorare sensibilmente l’aspetto anche per le donne meno giovani e, soprattutto, consentono di avere uno stile di vita più sano.

Regola numero 1: proteggersi dal sole

Le stelle non possono splendere se in cielo c’è il sole. Questa regola vale anche per le star di Hollywood che si proteggono dai raggi UVA/UVB in maniera maniacale.
Molte delle attrici e delle modelle usano un filtro solare quotidianamente. Una crema con protezione minima 15 da applicare un quarto d’ora prima di uscire di casa, per proteggere la pelle in ogni circostanza, non solo quando si è in spiaggia. Ottimi allo scopo sono anche i cosmetici che contengono Cellule Native Vegetali in grado di stimolare le cellule staminali umane e ridurre significativamente la loro morte quando sottoposte hai dannosi raggi ultravioletti. I raggi UVA si rivelano particolarmente dannosi per l’invecchiamento della pelle, anche quando colpiscono il viso attraverso il parabrezza dell’auto o i vetri delle finestre. Una buona protezione costante dà i suoi frutti in tempi brevi.

La crema giusta per un trattamento anti-aging di eccellenza

Le star hanno nelle creme idratanti il loro maggior alleato per mantenere giovane e brillante la pelle. Scegliere quella giusta per il proprio tipo di pelle ha un’importanza fondamentale. Attualmente, le creme contenenti Vitamina C e Vitamina E sono le più utilizzate, perché contrastano con decisione la formazione di radicali liberi, migliorano l’elasticità della pelle, riducendo le rughe e stimolando la produzione di collagene per un effetto anti-aging globale.

Trattamenti esfolianti

Le cellule morte, opache, sono un nemico pubblico per la brillantezza della pelle. Ecco perché le attrici si sottopongono a trattamenti esfolianti mensili dai professionisti del settore, con l’impiego di enzimi che intervengono sugli strati superficiali della pelle. Inoltre, a casa, il trattamento esfoliante si ripete con buona frequenza la sera, prima di mettersi a letto, per rimuovere impurità e favorire la micro circolazione cutanea.

Bando allo stress

Ecco la cosa più difficile anche per le star di Hollywood: tenere lontano lo stress. Le tensioni fisiche e psicologiche si ripercuotono sull’aspetto estetico. Quindi, per avere la pelle perfetta come quella delle celebrità, bisogna evitare di imitarne gli eccessi. Non esagerare con alcool e fumo, garantirsi il giusto riposo la notte e fare attività fisica sono ottime regole, per mantenersi giovani a lungo.

Dopo aver esaminato questa lista di consigli, ci accorgiamo che il più grande dei segreti anti-aging delle celebrità di Hollywood è proprio quello di voler bene al proprio corpo. Alimentazione corretta, pulizia, idratazione, protezione dai raggi UV, massaggi e altri piccoli accorgimenti anti-aging, combinati assieme, offrono risultati che neanche un chirurgo estetico può garantire. Sempre nel pieno rispetto del benessere di corpo e anima.

Se hai trovato interessante questo articolo, aiuta anche i tuoi amici condividendolo su Facebook e clicca “Mi Piace” ;-)

Leggi anche:

4296 Visite

Lascia un commento